venerdì 22 dicembre 2017

Consigli utili per uscire con il proprio cane divertendosi


Avete un cane ma non sapete mai dove portarlo? Ecco alcuni spunti utili per chi, come me, adora gli animali. Come ho precisato più volte ho due bellissimi Alaskan Malamute femmina. Vi starete chiedendo, ma se hai due femmine come mai in questo post hai fotografato un cucciolo maschio? Merlino è il nuovo arrivato, Merlino è un Malamute malato che abbiamo salvato dai maltrattamenti, Merlino è il cucciolo più dolce che ci sia. Da appassionata di cani non potevo non iniziare l'argomento, in una giornata così triste per me, senza parlarvi di lui. 

SHARE:

giovedì 21 dicembre 2017

Trieste: cosa vedere in poche ore tra storia e buon cibo


Trieste è una splendida città di confine. Una città d'incontro di più culture che rende viva la percezione di sentirsi in un paese straniero. Dopo un week end di tour in Slovenia abbiamo deciso di dedicare la nostra ultima tappa a Trieste per spezzare e rendere più dolce il ritorno a casa. Da Postumia ci è voluto davvero poco per raggiungerla grazie ad una tecnica adottata molto semplice: ogni 2-3 ore di viaggio abbiamo programmato un'attrattiva interessante da visitare, in questo modo le ore in macchina sono passate velocemente.
SHARE:

venerdì 15 dicembre 2017

Grotte di Postumia: come e quando visitarle


Le Grotte di Postumia o Postojnska sono state una tappa non programmata del nostro viaggio on the road in Slovenia, una tappa per la quale ne è valsa la pensa fermarsi. Queste grotte sono aperte tutto l'anno ma vi consiglio di visitarle nei periodi di bassa stagione, da novembre a maggio. Questa scelta vi permetterà di non sentirvi dentro un parco giochi ma bensì dentro un attrazione naturale spaventosamente bella. La nostra guida ci ha spiegato che d'estate Postumia accoglie ogni giorno circa 7000 visitatori, cifra incredibile! 
Io le ho visitate a Novembre e posso assicurarvi di averle visitate con tranquillità senza sentirmi sovrastata dalla classica sensazione da "gita scolastica". 
SHARE:

mercoledì 13 dicembre 2017

La gola del Vintgar tra natura incontaminata e colori autentici


La gola di Vintgar è una gola situata nel Parco Nazionale del Tricorno o Triglav a circa 4 km da Bled. La gola è lunga 1,6 km e si snoda lungo un percorso scavato tra le imponenti pareti verticali dei monti Hom e Boršt dal torrente Radovna. Sopra la gola si sviluppa un percorso mozzafiato che vi farà vivere questo spettacolo tra ponti di legno, piccole gallerie di Zumer per poi concludere con un bella sorpresa, una cascata alta 13 metri, chiamata Šum.
SHARE:

sabato 9 dicembre 2017

Glamping sull'albero nel bosco di Ribno


Finalmente vi parlo di una delle attrazioni più interessanti e carine da prenotare in Slovenia. Avete voglia di provare un'emozione nuova immersi nella natura senza perdere del tutto le vostre comodità? Il Glamping Ribno risponde alle vostre esigenze. Ultimamente si sente parlare tantissimo di questa nuova tipologia di alloggio e per fortuna esiste addirittura un sito nel quale si possa spulciare meta per meta il glamping che più vi piace (come sempre vi lascerò il link in fondo al post). 
SHARE:

giovedì 7 dicembre 2017

Cosa vedere in poche ore a Lubiana


Lubiana, una città slovena che mai mi sarai aspettata cosi bella, pulita, colorata e al passo con i tempi. Quando ho iniziato ad approcciarmi all'idea di prenotare in Slovenia, con ben poche aspettative se non quella di lanciarmi dentro la casa sull'albero, ho riscoperto un territorio snobbato da tanti ma con un' incredibile scenario naturalistico. 
Perché proprio in Slovenia? La risposta è molto semplice. La Slovenia è vicino al Nord Italia e permette in pochissime ore di macchina di essere raggiunta per una piacevolissima evasione. Questo paese ve lo consiglio se vi piace la montagna, la natura e un pò di tranquillità.  


Siamo piombati a Lubiana nel giorno sbagliato. Domenica è il giorno di riposo e le persone sono rimaste nelle loro case, insieme alle proprie famiglie per godersi la pioggia al caldo. La stessa pioggia che ha continuato a cadere incessante sopra le nostre teste in una città completamente desolata. 
Le città dell'Est adoro visitarle in autunno quando i colori si sposano perfettamente con i toni pastello dei palazzi, il panorama inizia ad imbiancarsi e le foglie iniziano a cadere per raccontare la decadenza di queste città. Foglia dopo foglia, passo dopo passo e goccia dopo goccia abbiamo passeggiato per Lubiana con molta curiosità e vivacità.
Il parcheggio è stato incredibilmente facile da trovare, il mio consiglio è di lasciare la macchina nel parcheggio più vicino che trovate grazie all'ausilio delle mappe e addentrarvi subito tra le viuzze della città. 


La Lubiana povera che aveva preso piede nel mio immaginario è stata spazzata via da una città dai toni malinconici e romantici, la decadenza si è unita ad un tocco metropolitano e moderno che ha cancellato per sempre stupidi pregiudizi. Camminare a caso per la città è una delle mie attività preferite, si scoprono vie incredibili con la viva curiosità di capire cosa si possa scoprire subito dopo. Lubiana è attraversata dal più importante fiume sloveno Ljubljanica, formato da nove  correnti  carsiche, lo stesso fiume che ha originato le bellissime grotte di Postumia. La particolarità di questo fiume è che in passato si pensava ci fossero 7 diversi fiumi (a cui vennero assegnati tutti nomi diversi) in realtà si  è scoperto si trattasse sempre di Ljubljanica in diversi strati del sottosuolo. 


Il fiume dona a Lubiana un'impronta inconfondibile grazie ai suoi bellissimi e scultorei ponti con un pittoresco lungo fiume. Vi consiglio di prendervi del tempo e di passeggiare lungo le sponde, le strade sono ampie e permettono di poter ammirare il fiume in tutta la sua bellezza.
Il lungofiume mi ha ricordato molto Milano con i suoi navigli, le sponde sono ricche di locali ordinati e spaziosi che si confondono con il panorama. A pochi passi dalla piazza principale Presernov Trg si accede al triplice ponte Tromostovje di una bellezza inconfondibile. Una volta attraversato uno di questi ponti gli occhi si perderanno in uno spettacolo coloratissimo: la chiesa dell'Annunciazione della Vergine completamente rosa salmone. La piazza Mestni Prg è il simbolo della parte vecchia della città e grazie ad una via, viene collegata direttamente al Castello di Lubiana


Il pomeriggio lo abbiamo trascorso passeggiando a caso tra le vie della parte vecchia della città, perlustrando possibili zone di ristoro, negozietti tipici e statue bellissime. Mi ha sorpreso la quantità di negozi di oggettistica divertenti, hipster, e non banali, giusti per comprare i soliti miei ricordi di viaggio per amici e parenti. Non acquistare qualcosa sarebbe stato da pazzi e la mia mania compulsiva dell'acquisto facile mi ha portato a comprare tantissimi bellissimi ma inutilissimi oggetti in dieci minuti. La cosa che ha unito tutti noi, i pochi sprovveduti che hanno deciso di passeggiare sotto la pioggia, sono stati i k-way. Nessun sloveno aveva l'ombrello ma bellissimi k-way dal più colorato a quello più trasparente, dal più piccolo al più grande e dal più attillato al più over! 


Le poche ore e la pioggia persistente non ci hanno permesso di visitare Lubiana nel migliore dei modi ma questo ci ha dato l'incentivo per tornare e scrivervi consigli più dettagliati.
Lubiana è stata premiata come miglior città ecosostenibile nel 2016 e tutt'ora il suo legame con il lato "verde" è integrato nel contesto urbano. Per chi ha letto i miei post e ha iniziato a conoscermi ha capito quanto io leghi i miei viaggi a mete verdi e naturalistiche, proprio per omaggiare questo rispetto sloveno per madre natura ho scelto di scrivere questo post in attesa dello scoccare della mezzanotte pronta per i primi festeggiamenti del mio compleanno. Buon compleanno a me e buona lettura a voi! 
Colgo l'occasione per ringraziare chi legge, chi guarda le mie foto o semplicemente chi mi vuole bene.  

↟ THE END ↟


SHARE:

lunedì 4 dicembre 2017

Slovenia on the road con i colori dell'autunno


Slovenia, una fuga segnata nella mia lista dei desideri e prenotata tutta d'un fiato in una delle tante sere seduta davanti al computer dopo una giornata di stress trascorsa al lavoro. Glamping sull'albero prenotato in pochi minuti e itinerario programmato durante il viaggio di andata in macchina. Gli ingredienti per questa piccola evasione? Tre giorni a disposizione, uno zaino da campeggio, abbigliamento e scarpe comode,  un cambio carino, l'immancabile Leika e tanta voglia di evadere. 


Partendo da Rimini l'opzione migliore e vincente è stata viaggiare in auto. Ci sono bastate circa 4h per raggiungere la capitale slovena, il tutto sotto una pioggia torrenziale. Se decidete di viaggiare in macchina ricordatevi al confine di acquistare la famosa vignetta: un ticket di pedaggio che pagherete in base ai vostri giorni di permanenza e che vi servirà per circolare nelle relative autostrade di passaggio. 
SHARE:

sabato 2 dicembre 2017

Alla ricerca di un posto verde in città: Vetro


Siete alla ricerca di un posto in cui alienarvi dalla città e dal grigiume? Abitate vicino a Bologna?  Ecco la soluzione per voi, Vetro

Vi ho raccontato spesso nei miei post di quanto io ami la natura e di quanto essa riesca a spazzare via ogni forma di stress, questo post vuole essere una pausa tra un viaggio raccontato e il viaggio che vi racconterò. Quando torno a casa ci sono tante cose che amo fare, una di queste sono le uscite giornaliere in treno con le amiche. Durante queste fughe diurne selezioniamo sempre il ristorantino che ci fa più gola per poterci dedicare alle chiacchere davanti a dei buoni piatti. 
In questa fuga d'amicizia vi racconterò di Vetro. 
SHARE:
pipdig